Tommaso Aramaico

Lì dove è pieno di nomi propri, c'è un nome che di nessuno è proprio. Chi l'ha scelto? Chi lo subisce? E perché? Meschino.

Philip Roth, Everyman

Non era stata una cosa di grande importanza. Avevano detto, tutti, ciò che avevano da dire? No, non l’avevano detto, e sì, l’avevano detto, certamente. In tutto lo stato, quel … Continua a leggere

In evidenza · 22 commenti

Chi sei tu? L’invenzione del nome

Una decina di giorni fa ho trovato nella mia casella di posta una mail spedita da un indirizzo sconosciuto. Il corpo del testo era ridotto all’osso, a tre sole righe: … Continua a leggere

In evidenza · 9 commenti

Giobbe e il falegname del secondo piano

Qualche giorno fa, scendendo la ripida rampa che porta ai garage del palazzo dove ho vissuto per quasi tre decenni e dove andavo alla ricerca di una vecchia bicicletta abbandonata, mi … Continua a leggere

aprile 13, 2017 · 8 commenti

Alice Miller, Il dramma del bambino dotato

L’ultimo post pubblicato – Ian Testa ci pensa su – nasceva (condividendo in questo la medesima sorte di tutti gli altri) in un ritaglio di tempo, in quello spazio di … Continua a leggere

aprile 6, 2017 · 5 commenti

Ian testa ci pensa su…

Ian Testa (forse lo si è capito) è uno di quelli che cerca sempre di tenere alta la guardia, uno che tenta di vigilare non tanto, o non solo, sulle … Continua a leggere

marzo 22, 2017 · 7 commenti

Ringraziare – Capitolo 0

Per chi fosse interessato e/o incuriosito e per chi avesse la voglia di dare una semplice letta, sulla pagina Facebook di Lazy Book Editore è possibile leggere le prime pagine … Continua a leggere

marzo 16, 2017 · Lascia un commento

Luigi Pirandello, Lazzaro

Il dramma è poco noto e fa parte dell’ultima produzione di Pirandello (scritto nel 1928), in cui il tema religioso e sociale si mescolano in maniera esplosiva a partire da … Continua a leggere

marzo 10, 2017 · 4 commenti

Sofferenza psichica e transazioni economiche

Nel suo celebre libro dal titolo Morfologia della fiaba Vladimir J. Propp, a partire dallo studio, dall’analisi e dalla scomposizione di un nutrito numero di fiabe popolari russe, scopre una … Continua a leggere

febbraio 25, 2017 · 18 commenti

Figure del padre: Ian Testa #2

Ian Testa ha sempre fatto di tutto per sentirsi normale, nella media, e questo perché intimamente dubita di esserlo. Non c’è niente di peggio di vergognarsi di sé e delle … Continua a leggere

febbraio 18, 2017 · 5 commenti

Figure del padre: Ian Testa #1

Rispetto ad altri post dedicati alla figura del padre (qui), post che prendevano le mosse da testi di grande spessore letterario, questa volta, con Ian Testa come figura paterna, tutto … Continua a leggere

febbraio 10, 2017 · 18 commenti

Natale #10: Il prossimo tuo

Arriva decisamente fuori tempo massimo, questo post, ma in qualche modo mi pare legittimato a sforare tali limiti canonici, data la portata dell’argomento, che per sua natura affonda le radici … Continua a leggere

gennaio 12, 2017 · 4 commenti

Natale #9: Truman Capote, Ricordo di Natale

Immaginate una mattina di fine novembre. Un principio d’inverno, più di vent’anni fa. Cercate di figurarvi la cucina di una vecchia casa enorme, in un paese di campagna. Una mastodontica … Continua a leggere

dicembre 28, 2016 · 10 commenti

Natale #8: Dostoevskij, L’albero di Natale e il matrimonio

Ho visto un matrimonio pochi giorni fa…ma no! È meglio che vi racconti di un’altra festa. Era un bel matrimonio, mi piacque molto, ma l’altro avvenimento ancora di più. Guardavo … Continua a leggere

dicembre 20, 2016 · 10 commenti

Ringraziare – un romanzo

“Perché ti vergogni?“ “Non lo so“ “Va bene, vergognati“ “Perché?“ “E perché non dovresti?“ Con una persona di cui è indifferente conoscere l’identità Non c’è bisogno di scomodare grossi nomi … Continua a leggere

dicembre 12, 2016 · 7 commenti

Una lunga lettera di un Ian Testa assai confuso #2

Ho riletto quello che ho appena scritto (qui). Ma è anche per altri motivi che quelle pagine mi fanno tanto infuriare. Sono pretenziose. Senti qua: “forse in realtà scrivo solo … Continua a leggere

dicembre 3, 2016 · 12 commenti

Una lunga lettera di un Ian Testa assai confuso #1

Quanto tempo è passato? Una ventina d’anni, uno più uno meno. Non sono pochi, ma neppure poi così tanti. Mi ritrovo a scriverti, adesso che sono prossimo ai quaranta anni, … Continua a leggere

novembre 29, 2016 · 6 commenti

Del vecchio e del nuovo

Non è semplice parlare di ciò che è vecchio e di ciò che si presenta come nuovo, così come complesso, se non proibitivo, appare ogni tentativo di mettere insieme il … Continua a leggere

novembre 19, 2016 · 2 commenti

James Ballard, Vita e morte di Dio

Durante la primavera e l’estate del 1980, una voce straordinaria cominciò a diffondersi in tutto il mondo. Nella sua Critica della ragion pura, e più precisamente nella sezione dedicata alla … Continua a leggere

ottobre 30, 2016 · 9 commenti

Ringraziare – una parola

Ringraziare è una parola importante ed ha un gran numero di significati e possibili declinazioni. Eppure è molto difficile collocarsi all’interno del suo “campo” di senso. È difficile ringraziare. Alcuni, … Continua a leggere

ottobre 13, 2016 · 10 commenti

Martin Amis, Money

Sono un oggetto incredibile che avanza, una massa di cento chili lanciata a tutta velocità. Sono il treno espresso alla fine del sogno. Tu siedi tranquillo nel tuo scompartimento e … Continua a leggere

ottobre 5, 2016 · 8 commenti

La cella di Ian Testa

Beh, una cosa è certa, questo è un periodo duro. Lo sarebbe di meno, forse, se fossi in grado di fronteggiare gli eventi facendo qualcosa di rilevante, o usando la … Continua a leggere

settembre 11, 2016 · 7 commenti

Dall’uomo alla guerra, passando per la materia – Terra di morte di J. G. Ballard

In un precedente post, nato dalla lettura del racconto La forma delle cose di Truman Capote, erano venute fuori tutta una serie di considerazioni sulla guerra, sulla serietà di questo … Continua a leggere

agosto 28, 2016 · 6 commenti

Dialoghi #10

– Adesso basta, ti prego… – Come puoi chiedermi di smetterla? Come puoi chiedere questo a me, proprio a me…io voglio lasciarmi andare, fare quella cosa che può avere molti … Continua a leggere

agosto 20, 2016 · 7 commenti

Dialoghi #9

– Beh, non saprei dire, disse alzando lentamente gli occhi al cielo nuvoloso, subito prima di entrare nello stretto corridoio carico di voci che si accavallavano ed odoroso di caffè … Continua a leggere

agosto 8, 2016 · 9 commenti

La morte, fuori dalla Storia, ha una sua storia?

Un paio di settimane fa è venuta improvvisamente a mancare la madre di una mia collega di lavoro, Debbie (nome di fantasia, ovviamente). Debbie è una strepitosa professoressa di matematica … Continua a leggere

luglio 22, 2016 · 15 commenti

Josh Bazell, A tuo rischio e pericolo

La creatura che mi attacca alle spalle nel White Lake, prima sfregando contro di me la sua epidermide di cuoio fangoso mentre trascina Teng sott’acqua, poi dandomi un ceffone con … Continua a leggere

giugno 30, 2016 · 6 commenti

L’ansia di Ian Testa

Non è che io sia pazzo o ossessivo, così come vuole mia moglie – è solo che ho paura di morire. E allora, è forse reato? Sono relativamente giovane, sano, … Continua a leggere

giugno 4, 2016 · 9 commenti

La forma delle cose – guerra, nevrosi e anime belle

Un soldato rollò goffamente verso di loro e si lasciò cadere come una bambola di pezza sull’unico sedile rimasto libero a quel tavolo. Era basso di statura, e l’uniforme gli … Continua a leggere

maggio 22, 2016 · 13 commenti

Giuseppe Berto, Le opere di Dio

Il vecchio si fermò e stette in ascolto. “Senti?” disse. “Cosa?” domandò il piccolo. “Un rumore così, bum, bum, tapun.” “Si che sento” disse il piccolo. “Bum, bum, bum.” “È … Continua a leggere

aprile 26, 2016 · 13 commenti

William Faulkner, Santuario

…al di sopra d’una nera massa frastagliata di alberi, la casa levava il suo spoglio rettangolo nero contro il cielo che impallidiva. La casa era una rovina sventrata che si … Continua a leggere

aprile 17, 2016 · 15 commenti

Alessandro Magno e Franz Kafka. Di mezzo, Bucefalo.

Perché mettere accanto Alessandro Magno e Franz Kafka? Che c’entrano l’uno con l’altro? Cosa possono avere in comune? Cosa può fungere da ponte per tenerli insieme in uno stesso discorso? … Continua a leggere

marzo 29, 2016 · 6 commenti

Ancora Cesare all’atriense (ACa’A) #1: Lollo

È buona regola distinguere e tenere rigorosamente separato ciò che è pregiato da ciò che non lo è. Al tempo stesso però, è sempre bene dichiarare, a proposito di ciò … Continua a leggere

marzo 19, 2016 · 12 commenti

Gesualdo Bufalino, Diceria dell’untore

Era veramente divenuto un gioco, alla Rocca, volere o disvolere morire, in quell’estate del quarantasei, nella camera sette bis, dove ero giunto da molto lontano, con un lobo di polmone … Continua a leggere

marzo 12, 2016 · 24 commenti

Joshua Ferris, Non conosco il tuo nome

Aveva bisogno di lui? Non lo credeva. Esisteva davvero una sola persona, un solo uomo, quello giusto? Non lo pensava. Se fosse stato devastato dal morbo di Parkinson, gli sarebbe … Continua a leggere

febbraio 21, 2016 · 24 commenti

Aprirsi nel proprio dolore

Perché in una società dove tutto (deve) appar(-ir)e splendente e scintillante, dove tutti sono sempre pieni di energie, motivati, belli, puliti e sani, dove avere un raffreddore e starsene a … Continua a leggere

gennaio 29, 2016 · 15 commenti

Del dire e del tacere di Vinnie

Questo pomeriggio, dopo tre anni, ho incontrato Vinnie e, nemmeno io so bene perché, appena arrivato a casa mi sono chiuso in bagno a piangere. Vinnie è un nome di … Continua a leggere

gennaio 8, 2016 · 8 commenti

Natale #7: Pier Vittorio Tondelli, Ragazzi a Natale

Ma, in fondo, la vera tragedia è che sono qui, solo, con nemmeno tanti soldi in tasca, a girare come un disperato nel traffico della città, a sentire che tutti … Continua a leggere

gennaio 3, 2016 · 12 commenti

Natale #6. Gianni Rodari, Il pianeta degli alberi di Natale

I nostri baldi scolaretti hanno ragionato così: i sereniani arriveranno qui, vediamo, fra vent’anni. Dunque, quelli di loro che saranno a quell’epoca esploratori, astronomi, astronauti, fisici, generali, capi di Stato … Continua a leggere

dicembre 29, 2015 · 10 commenti

Natale #5: Charles Dickens, Un canto di Natale

Oh! Ma Scrooge era un uomo che aveva la mano pesante; duro e aspro, come la cote, dallalon quale non c’era acciaio che fosse mai riuscito a far sprizzare una … Continua a leggere

dicembre 25, 2015 · 7 commenti

Oliver Sacks e il mio vicino di casa

La cosa viene da lontano. Due infarti, uno nel 2006, l’altro, più lieve, quasi una scossa d’assestamento, l’anno dopo. Di lì la pensione forzata, l’addio totale al vino (finiti i … Continua a leggere

dicembre 19, 2015 · 12 commenti

Philip K. Dick, La svastica sul sole

Quello che non comprendono è l’impotenza dell’uomo. Io sono debole, piccolo, senza la minima importanza per l’universo. L’universo non si accorge di me, e io vivo senza essere visto. Ma … Continua a leggere

dicembre 7, 2015 · 11 commenti

L’importanza delle fiabe per i bambini (e gli adulti)

Perché una storia riesca realmente a catturare l’attenzione del bambino, deve divertirlo e suscitare la sua curiosità. Ma per poter arricchirne la vita, deve stimolare la sua immaginazione, aiutarlo a … Continua a leggere

novembre 19, 2015 · 4 commenti

Figure della madre: la madre morta

Una madre, per essere morta, non deve morire per davvero. La madre morta è quella madre che un tempo, forse, era stata viva e vivificante, sorgente di nutrimento e tenerezza, … Continua a leggere

ottobre 31, 2015 · 2 commenti

Thomas Bernhard, Goethe muore

Noi diciamo pure di amare i nostri genitori, e in realtà li odiamo, perché non possiamo amare i nostri procreatori non essendo noi persone felici, la nostra infelicità non è … Continua a leggere

ottobre 12, 2015 · 6 commenti

William Gaddis, L’agonia dell’Agape

No ma vedete, io devo spiegare tutto perché io non, noi non sappiamo quanto tempo è rimasto e io devo lavorare sul, devo finire questo mio libro e insomma mi … Continua a leggere

ottobre 3, 2015 · 3 commenti

Di quante carezze hai bisogno?

Stai camminando per strada e incontri un conoscente. Ne viene fuori un breve scambio di battute. Come stai, come non stai, tutto bene. Stop. Nulla di più. Allungare la conversazione, … Continua a leggere

settembre 26, 2015 · 9 commenti

O’Connor, Il cielo è dei violenti

Il vecchio, che diceva di essere un profeta, aveva cresciuto il ragazzo insegnandogli ad aspettare a sua volta la chiamata del Signore, e a tenersi pronto per il giorno in … Continua a leggere

settembre 19, 2015 · 8 commenti

Amos Oz, Giuda

Chi è pronto al cambiamento, disse Shemuel, chi ha il coraggio di cambiare, viene sempre considerato un traditore da coloro che non sono capaci di nessun cambiamento, e hanno una … Continua a leggere

settembre 12, 2015 · 2 commenti

Figure della madre. Un passo indietro. Matilde

Queste righe avrebbero dovuto venire prima, mentre quello che doveva venire dopo è stato anticipato (qui). Le cose sono andate diversamente. In ogni caso queste righe dovevano giungere (anche se … Continua a leggere

settembre 5, 2015 · 4 commenti

Saunders, Dieci dicembre

Ti abbiamo mandato al settimo cielo, ti abbiamo riportato coi piedi per terra ed eccoti qui, preciso identico a com’eri prima del test, a livello emotivo. È formidabile, una bomba. … Continua a leggere

agosto 29, 2015 · 2 commenti

Figure della madre. Un primo passo

Molto si è parlato, ultimamente, del diritto di una madre di vedere, stringere fra le braccia e allattare il proprio figlio, molto (e a sproposito) si è parlato di un … Continua a leggere

agosto 22, 2015 · 10 commenti

Figure del padre: professor Frigerio

“Voi dovete vivere giorno per giorno, non dovete pensare ossessivamente al futuro. Sarà un’esperienza durissima, eppure non la deprecherete. Ne uscirete migliorati. Questi bambini nascono due volte. Devono imparare a … Continua a leggere

luglio 26, 2015 · 3 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimosse. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Cookie Policy

Questo blog è ospitato su piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e la titolare del suddetto blog non ha alcun accesso ai dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.
Il visitatore può bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione dal menu "Opzioni" del proprio browser.
Questo blog è soggetto alla Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

Blog che seguo

A4

La rivista letteraria che non la racconta giusta – in un foglio solo

Due minuti d'arte

Le biografie dei grandi artisti in 10 punti

L come Libro

di carta.

BOOK'S THIEF

LADRA DI LBRI

Convenzionali

Vediamo un po'...

Storie per un piccolo pianeta

Leggi un estratto, scopri un libro.

Biblioscalo

Dove fermarsi un attimo per parlare di libri

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.